Visualizzazione di tutti i 6 risultati

Nomen omen, il destino nel nome, come dicevano gli antichi Romani.
Omega è l’unica tra le maison del panorama orologiero ad aver tratto il nome da una sua creazione e non il contrario.
Con la produzione del calibro Omega 19″, la manifattura allora guidata dai fratelli Louis-Paul e Cesar Brandt intendevano comunicare che la loro maison, attraverso quell’orologio, costituiva l’atto definitivo della qualità, così come la lettera omega mette fine all’alfabeto greco.
Ma la storia di Omega nasce ben prima del suo nome.

L’anno ufficiale di nascita è il 1848 quando a La Chaux-de-Fonds il ventitreenne Louis Brandt diede avvio alla sua attività di Orologiaio, in Avenue Leopold-Robert 59, in un Comptoir nel quale rifiniva orologi anche per conto terzi.
Nel 1879, gli eredi di Louis Brandt, i figli Louis-Paul e Cesar, decidono di dare un taglio più moderno all’attività paterna, rompendo gli indugi e concentrandosi su una propria produzione soggetta a severi controlli di qualità interni.

E’ questo il periodo in cui la manifattura si trasferì a Bienne per poter sfruttare le maggiori potenzialità che questa cittadina offriva nel campo orologiero.
Nel 1882 si registra un nuovo e definitivo trasferimento. Louis-Paul e Cesar acquistano una ex fabbrica di filature a Biel-Bienne in zona Gurzelen, la convertirono e ne fecero la sede della manifattura, ove ancora oggi si trova.